La Banca e le Contrade

In data 15 Luglio si sono riuniti nella sala San Donato, a Rocca Salimbeni, il Presidente della Banca Monte dei Paschi di Siena dott. Alessandro Profumo, l’amministratore delegato della stessa dott. Fabrizio Viola, ed i priori delle diciassette Contrade di Siena.

Durante l’incontro i vertici della banca hanno proposto al Magistrato delle Contrade di iniziare un rapporto fra queste due istituzioni, basato sul confronto costante e frequente con incontri ripetuti, dai quali far emergere contenuti e progetti.

Vi è stato un riconoscimento del rispettivo valore all’interno del tessuto sociale della comunità senese, derivato da cinquecento anni di storia comune, e forte è emersa la volontà di operare insieme, secondo le proprie competenze e capacità, per il bene comune.

E’ stata ribadita la necessità che tale modo di operare si sviluppi dal confronto diretto e, da parte della Banca, c’è stato l’invito, rivolto al Magistrato, a guardare alle professionalità della Banca, alla sua rete di contatti e di competenze interagendo con esse e utilizzandole, per quanto è possibile, per gestire le tante problematiche che le Contrade devono affrontare.

I vertici della Banca hanno rinnovato il contributo triennale a favore delle Contrade, in scadenza nel 2013, mantenendone inalterato il valore economico e hanno incrementato la quota di protettorato che, a partire dal 2014, sarà di 5000 euro.

Al termine dell’incontro è stato deciso che, alla fine della stagione paliesca che si ritiene conclusa con le cene della vittoria entro la prima quindicina di ottobre, sarà dato il via concretamente, con un nuovo incontro, alla fase progettuale del nuovo rapporto fra Contrade e Banca Monte di Paschi.

Comments are closed.